martedì 3 aprile 2007

RISOTTO COL "PUNTEL"

Mantova, è una piccola città quasi al centro della pianura padana. E' una bella meta turistica: una città che si può visitare in bicicletta in una giornata.
Mantova è anche famosa per la sua cucina: piatti semplici e gustosi si possono consumare sia in piccole trattorie che in grandi ristoranti.
Desidero iniziare questo tour di delizie dal tipico risotto mantovano.
Si chiama risotto col "puntel" perché e' sostenuto dalla carne di maiale; ecco la ricetta.


INGREDIENTI

  • 5 braciole o 10 costine di maiale
  • 500 gr riso
  • 350 gr salsiccia di maiale
  • 250 gr burro
  • 150 gr formaggio grana padano grattugiato
  • vino bianco - 3 foglie di alloro- cipolla - olio

PREPARAZIONE

In un tegame mettere alcuni cucchiai di olio nel quale si soffrigge la cipolla, toglierla, mettere le salsicce spellate tritate (o il pesto di salsiccia) e far rosolare a fuoco alto continuando a mescolare. Dopo alcuni minuti, aggiungere mezzo bicchiere di vino bianco secco, 3 foglie di alloro e continuare la cottura a fuoco alto fino a che i pezzettini di carne risultano quasi croccanti, aggiungere il burro e spegnere la fiamma.

Pesare il riso e calcolare una quantità di acqua doppia (togliere circa 70 ml. ogni ½ chilo di riso). Portare ad ebollizione l'acqua con l'aggiunta di un dado e un paio di foglie di alloro. Mettere il riso con un pezzetto di burro nella pentola a pressione, rosolare il riso e quando fuma leggermente, cioè è molto caldo, aggiungere il pesto e l'acqua. Mescolare per circa un minuto e poi o spegnere la fiamma o ridurla ad un lumicino. Mettere un asciughino doppio sulla bocca del tegame e mettere un coperchio ben pressato. Dopo 12 minuti il risotto è pronto. Aggiungere formaggio grattugiato e servire.

3 commenti:

emanueleg ha detto...

"150g formaggio parmigiano"???
Adele, guarda che se a Casteldario (e non solo!) scoprono che hai scritto parmigiano anziché padano, si scatena una rivolta popolare! :-)

Adele ha detto...

Hai proprio ragione Emanuele! Mi correggo immediatamente.

unpolunatico ha detto...

e le costine o le braciole che fine hanno fatto... ? in cucina non bisogna avere furia :)